"Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia,

è che dalla storia l'uomo non ha imparato niente"

Hegel           

Poesia scritta dalla maestra Laura Scipioni

dell'Ic Canevari di Viterbo

Alla piccola Mia, nata oggi a Kiev nei sotterranei della metropolitana durante i bombardamenti, dedico questi pochi versi rozzi  che ho scritto di getto ma con il cuore colmo di tenerezza e speranza. A Mia, che è anche figlia mia e nostra.

Ninna nanna sotto le bombe,

gallerie che son culle, e son tombe,

apri gli occhi e sei già sotto terra,

non spaventarti, piccina, è la guerra.

Niente fiocchi sulla tua culla,

niente coperte, qui non c’è nulla,

ma c’è un seno pieno d’amore

che ti accoglie senza rumore.

Ninna nanna, fai sogni belli,

sogna che tutti siamo fratelli,

sogna di un mondo senza confini,

con liberi uomini, donne e bambini.

Sei piccola luce, sei grande speranza,

ti auguro Pace, ed è già abbastanza.